Non solo San Valentino
Non solo San Valentino
Anche i single festeggiano

Ogni festa ha la sua contro-festa, anche se in questo caso non si tratta esattamente di questo, quanto piuttosto di una celebrazione che corre parallela all’altra. Quella chiacchieratissima, attesa e pubblicizzata fino allo stremo delle romanticherie: San Valentino. 

In un paese in cui cresce il numero delle famiglie formate da una sola persona, anche il giorno di San Faustino rivendica il suo peso. E chissà, in futuro potrebbe persino contare, almeno a livello commerciale, più del suo rivale Valentino. 

Non si sa bene per quale ragione San Faustino sia divenuto il protettore dei cuori solitari. Il calendario in realtà offre la risposta: occorreva trovare un “rapido antidoto” ai cuoricini di cioccolato del 14 febbraio e il 15 deve essere sembrato il giorno più adatto, per “vendicarsi” di tanto zucchero.

Faustino da lassù ha abbozzato, come direbbero a Roma, lui che non ha alcun legame con le ragioni delle anime solitarie. San Faustino condivide, nel calendario, con San Giovita, la casella del 15 febbraio. Quindi, per la famosa parità dei sessi, da invocare certo in situazioni più opportune, la celebrazione della vita da uomini e donne “liberi” dovrebbe coinvolgere anche San Giovita. 

Abbandoniamo il tono ironico e facciamo un tuffo nella storia, per ricordare che i due, Faustino e Giovita, erano nobili cavalieri bresciani vissuti nel II secolo dopo Cristo. Furono convertiti al cristianesimo dal vescovo Apollonio e, divenuti grandi divulgatori (come si direbbe oggi) del messaggio cristiano, subirono il martirio, proprio il 15 febbraio. L’anno non è certo, si pensa possa essere compreso in un arco temporale tra il 120 e il 134 dopo Cristo. I longobardi, secoli dopo, lodarono le gesta dei due martiri. 

Alcune leggende riportano notizie che giustificherebbero, con qualche argomento, la scelta del santo per il giorno dei single: San Faustino avrebbe aiutato le donne a trovare marito. “Faustus” è un aggettivo latino e significa favorevole e quindi sarebbe un nome di buon auspicio per chi desidera incontrare l’anima gemella. Ma quante sono le persone che quel giorno festeggiano proprio il fatto di non avere legami sentimentali? 

Quali che siano i motivi che hanno portato alla nascita di questa festa, chi ha voglia di godersi la propria condizione di indipendenza sentimentale e perché no, di sbandierarla, trova mille occasioni per farlo, nel giorno di San Faustino e non solo. Da single o in coppia, regalarsi una serata insolita è semplice se si sceglie una location come la città delle ceramiche, soprattutto se si decide di passare qualche ora al Monun boutique Hotel e Restaurant Spa. Con le sue proposte, che sia San Valentino, San Faustino o un giorno qualunque, è sempre pronto ad accogliervi, con calore e originalità.