Tutto il Gaudium del mondo
Tutto il Gaudium del mondo
1° novembre week end lungo: partire per tornare più forti di prima

In arrivo un’occasione per fermarsi e riprendere contatto con i desideri, con l’atmosfera delle vacanze estive appena trascorse.

In arrivo il ponte del primo novembre.

Secondo le stime di Federalberghi sono quasi 12 milioni gli italiani che prepareranno le valigie, oltre il 95% di loro resterà in Italia. Da questo dato bisogna poi estrapolarne un altro: oltre il 70% di chi resta in Italia si fermerà nella propria regione di residenza, preferendo le città d’arte, le località di montagna e il mare. 

Le scelte sono in parte condizionate dalla attuale situazione economica mondiale. L’elemento sul quale riflettere è tuttavia il desiderio degli italiani di cogliere l’attimo, in questo caso di approfittare del ponte. Si viaggia comunque. Ai momenti di rigenerazione e di riposo non si può rinunciare; magari ci si ritaglia una vacanza su misura rispetto alle necessità del momento, ma si parte. 

Si parte dunque anche alla volta del Monun boutique Hotel & Restaurant SPA. Una struttura che attrae un numero sempre maggiore di viaggiatori. Il turismo che il Monun accoglie e costruisce è come una collana alla quale si aggiungono nuove perle in ogni stagione.

Si arriva a Palazzo Spinelli da ogni parte d’Italia e del mondo; il palazzo settecentesco nel cuore di Grottaglie è anche un punto di riferimento importante per il turismo di prossimità. I pugliesi conoscono bene l’offerta del Monun e tornano, come gli altri visitatori, a sceglierla più e più volte. 

Al punto da spingere la direzione a dare vita a un’altra struttura, poco distante da Palazzo Spinelli. Ambienti (quelli inaugurati la scorsa estate) connotati dalla stessa bellezza che si respira nella sede principale, organizzati con la puntualità di sempre. Spazi che possono anche vantare dei “bonus”, oggetti o servizi eccezionali, come la suggestiva vasca idromassaggio collocata all’esterno di un terrazzino privato, per godere del relax e del panorama del centro storico nella privacy più totale. La punta di diamante della Superior Luxury, camera più ampia della business, che può ospitare due persone. 

Desiderare di trascorrere un ponte o un fine settimana qui è facile.

Lo è altrettanto fermare questa possibilità, se si è tempestivi (questo spazio è unico). Qui in Puglia (ma anche in quasi tutte le regioni italiane) le ottobrate sembrano essere divenute permanenti. In questi giorni si gode di un sole caldissimo, e trascorrere il ponte nella Superior Luxury diventa più che realistico. 

E quando anche il meteo dovesse improvvisamente mutare, il Monun dispone di una meravigliosa SPA interna. Uno spazio “preso in prestito” dalla storia della sede settecentesca dell’Hotel. Al solo ingresso, si viene trascinati in una dimensione senza aggettivi, perché in realtà li contiene tutti. Nella SPA del MONUN si apre un mondo dove il visitatore riesce a rilassarsi e al tempo stesso nutrire la propria creatività. La rigenerazione è totale, corpo e spirito ne escono rinvigoriti e pronti a tornare alle sfide di tutti i giorni. 

Di motivi per essere preoccupati ne abbiamo tanti. Sono piccoli grandi semi di malessere che si piantano ogni giorno nella nostra testa. Il ponte del 1° novembre può essere il modo per detossinare lo spirito, per esempio attraverso il Gaudium (un rituale ad azione neurocosmetica, detossinante, rilassante e purificante). Conoscerete, attraverso il Gaudium, le terapie energetiche neuromuscolari di origine orientale. 

Un’esplosione di dopamina ed endorfine, per regalarsi buonumore, serenità e piacere.

Anche la pelle, naturalmente, ne trae estremo giovamento. Le giornate successive al ponte del 1° novembre trascorso al Monun e tra le bellezze di Grottaglie appariranno meno “appuntite”.

Avrete sicuramente un patrimonio di piacere accumulato in poche ore che potrà tornarvi utile contro le avversità quotidiane. Venite a scoprire la meraviglia dello stare bene, le porte della Spa e del Monun sono spalancate!

 


Fonte:  Grazia De Michele