Il Salento delle Murge parla al cuore
Il Salento delle Murge parla al cuore
Il Monun incoraggia il turismo esperienziale

Immergersi nella natura, cogliere e assaporarne i frutti, lavorare la ceramica, apprezzare la cultura e le tradizioni del Sud. Una vacanza a Grottaglie e dintorni regala esperienze immersive che restano impresse nella memoria, per tornare a scaldare il cuore nelle lunghe giornate invernali. 

In estate, in Puglia si può fare il pieno di energia, gioia e bellezza. Una riserva alla quale attingere ogni volta che lo si desidera. L’idea di vacanza si sposa con la sperimentazione, con l’arte e con la cura del corpo e dello spirito. Lasciatevi guidare dal Monun boutique Hotel e Restaurant SPA e tornerete a casa felici. E con in mente la prossima vacanza, da programmare naturalmente in Puglia. 

Alloggiare al Monun significa avere un luogo accogliente ed elegante a cui tornare dopo le esperienze a contatto con la natura e con l’arte di Grottaglie. Il comfort è garantito da un servizio esclusivo e dalla tecnologia che punteggia la struttura, rispettando le sue origini settecentesche. 

Dopo aver riposato in una bella Deluxe o nella magnifica Suite, ci si dedica alla colazione. Ognuno sceglie in che modo cominciare la giornata, con quali dolci e con quali profumi. La sala del Monun Restaurant accoglie ogni tipo di richiesta. 

Nutriti e con un sorriso di soddisfazione sul volto, si parte per l’avventura all’aperto, magari scegliendo uno dei percorsi esperienziali del Salento delle Murge. Attenzione, bisogna saper mettersi in gioco per catturare l’essenza di questi momenti. I laboratori dei ceramisti sono aperti per mostrare i loro gioielli, ma anche per permettere ai visitatori di affondare le mani nell’argilla. 

Dalla bottega ai capperi, il percorso è breve. Imparare a raccoglierli in una vigna e poi a conservarli sott’olio riporta indietro l’orologio, ad un’epoca in cui la tavola era ricca di prodotti della terra non acquistati al supermercato ma coltivati direttamente nel proprio pezzetto di terra. 

Il contatto con la cultura contadina dà una vertigine particolare a chi è abituato a trascorrere le giornate, lavorando alla scrivania. Raccogliere i pomodori può essere faticoso, ma il risultato vale lo sforzo. Se non avete mai mangiato una frisella, è il momento di imparare a prepararla, alla maniera pugliese, per poi assaggiarla in compagnia. 

Questo breve elenco di possibilità è solo una piccola parte di quel che di particolare si può fare in questo angolo della Puglia. Il resto, a cominciare dagli incontri culturali, per esempio le serate in jazz o comunque in musica, è tutto da scoprire. 

Dopo aver apprezzato il lato rustico della vacanza, si torna al Monun, tempio della bellezza e della raffinatezza. Si passa alle esperienze gastronomiche gourmet, dopo l’immersione nella natura, e si prova un percorso nella SPA dell’Hotel boutique, per ridare tono al corpo e allo spirito. E poi, per osservare Grottaglie dall’alto, sorseggiando un ottimo cocktail, la terrazza che si apre in cima a Palazzo Spinelli (sede del Monun) è il luogo ideale. Abbiamo tratteggiato solo una delle innumerevoli possibilità di vacanza, qui a Grottaglie. La città ha davvero tanto da offrire a chiunque sia aperto a nuove esperienze. Venite a vedere con i vostri occhi!