Il futuro si respira sulla terrazza del Monun
Il futuro si respira sulla terrazza del Monun
Dal 11 giugno aperto anche il Restaurant

Solo qualche settimana fa sembrava quasi impossibile. E invece, ci siamo. Il sole di questi giorni scalda il cuore e proietta nel futuro. Da sabato 12 giugno gli spazi del Monun si aprono nuovamente ai viaggiatori. Tornano a spalancarsi le porte del Restaurant (anche per chi non è ospite dell’albergo) e la terrazza affacciata su un panorama fatto di natura e ingegno umano diventa, ancora una volta, il luogo degli aperitivi e del relax all’aria aperta.

Le camere dell’albergo non sono mai state vuote in questi mesi. La direzione e lo staff ringraziano gli ospiti che le hanno animate, nonostante il momento complicato. Persone arrivate in Puglia per motivi di lavoro, per lo più, e ripartite con la Puglia nel cuore, con l’idea di tornare, magari in compagnia della famiglia o degli amici. 

Il territorio di Grottaglie riesce a stregare, e posti come il Monun boutique Hotel e Restaurant SPA restano un riferimento importante. Quasi uno spazio dell’anima che custodisce ricordi e genera desideri. Soprattutto quello di tornare. 

Si respira aria di futuro, finalmente. Dopo mesi di patimento, abbandonarsi alla bellezza torna a essere possibile. Una bellezza che sembrava sommersa per sempre da una realtà brutale. Ma le risorse della vita sono infinite. Usciamo dalle case che ci hanno protetto, programmiamo viaggi! Ma soprattutto concediamoci il lusso necessario della bellezza!

La magnificenza che si ammira dalla terrazza del Monun ha il colore del verde murgiano, del bianco delle case. Un bianco che invita a immaginare. C’è una nuova pagina tutta da scrivere, ecco cosa suggerisce il borgo candido di Grottaglie. E c’è un paesaggio verde che infonde speranza. 

Più in là ci si spinge per toccare il blu del mare; i colori della Puglia che sono anche sulle ceramiche locali, apprezzate in tutto il mondo. Oggetti da portare via con sé, perché guidino di nuovo, quando sarà il momento, sulla strada verso la terra che in molti hanno definito la California d’Italia. E l’aperitivo, un rituale di condivisione e di rilassamento al quale si è dovuto rinunciare, torna di nuovo reale. Un aperitivo che è un volo del pensiero e del gusto, su una terrazza in mezzo alla terra fertile e ispiratrice di Grottaglie, da una parte, e dall’altra, svettante sul panorama urbano. 

Una città dove la tradizione si fonde con la modernità. È così anche nel famoso quartiere delle ceramiche, dove accanto a botteghe di impronta più tradizionalista, sorgono laboratori messi su da giovanissimi appassionati. Sperimentatori di materiali e combinazioni di stili e colori. Venite a sperimentare una nuova realtà. Non quella che il virus ha cancellato. Abbiamo bisogno di costruirne una diversa. Più consapevole, più responsabile. Più bella. Perché non cominciare da un periodo di relax e scoperta, da concedersi nelle prossime settimane? Al Monun c’è spazio per tutti. Vostro il Restaurant, vostre le magnifiche camere dell’Hotel boutique, vostra la terrazza. Vi aspettiamo!