Un Moelleux al pistacchio in terrazza
Un Moelleux al pistacchio in terrazza
Per combattere il caldo

Immaginate una bella terrazza sul paesaggio ‘urbano’ di Grottaglie e sulla terra che abbraccia la città delle ceramiche e delle uve. Immaginate di condividere con le persone care un momento di rara bellezza, celebrando la gioia dell’estate con un bel Molleaux al pistacchio, alla rosa moscata e al thè Matcha

Un dessert di origini francesi che ha conquistato tutto il mondo. Il primo a realizzarlo, usando il cioccolato come ingrediente principe, è stato il maestro pasticcere Michel Bras, nella seconda metà del ‘900. Nel tempo, la ricetta originale è stata più volte reinterpretata, ma la sua caratteristica principale è rimasta inalterata. Come lo stesso nome (Moelleux) suggerisce, si tratta di una coccola dolce e morbida. Molto morbida. Impossibile non provare la versione dello chef del Monun Restaurant.

Il cioccolato è stato sostituito dal pistacchio, cui sono stati abbinati la rosa moscata e il thè Matcha. Mai sentito parlare del Matcha? Secondo alcuni esperti sarebbe il re dei thè verdi, per le sue proprietà antiossidanti. Le sue foglie conterrebbero 137 volte il contenuto di antiossidanti del normale thè verde. 

Ai coltivatori giapponesi e a chi lavora le foglie secondo particolari modalità si deve la sua polvere profumata e verde. Essa contiene vitamine, sali minerali, clorofilla e carotene in quantità rilevanti. Elementi preziosi, soprattutto in estate, quando il termometro fa registrare temperature record, proprio come in questi giorni. 

Siamo in piena onda di calore, la prima della stagione. Un caldo torrido che sulla terrazza del Monun si dimentica. Cullati dalla brezza di terra e coccolati dal personale del Restaurant, ci si sente come in un’oasi. 

Il molleaux non è l’unico dessert che può accompagnare i pomeriggi o le serate estive al Monun. C’è un’ampia possibilità di scelta, per il piacere del palato, ma anche degli occhi. 

Ad aprire il menu dei dessert troviamo l’Omaggio a Grottaglie…Il Pumo, un semifreddo al tabacco, cioccolato fondente e rum. Una vera esplosione di bontà. Per tornare in terra francese, si può optare per il Bignè Craquelin al cioccolato fondente e cocco. Una specialità con una nota particolare: un cappellino di frolla dolce in cima che lo rende particolarmente croccante. 

E ancora, continuando a scorrere il menu, ecco la Tart al limone, ricotta e lampone. L’armonia di questo dessert riflette quella prodotta dal suono del suo nome. Last but not least (in ultimo ma non per importanza), Il trullo in estate, semifreddo alla mandorla, mou e meringa flambè.

Una terrazza e le specialità del Restaurant (cocktail compresi) più la gentilezza dello staff di Palazzo Spinelli. What else? Venite al Monun, non vorrete più andare via!