Il quartiere delle ceramiche
Il quartiere delle ceramiche
una tradizione che si è tramandata nei secoli

La città di Grottaglie è famosa per la sua antica, ma ancora fiorente, produzione artigianale delle ceramiche. Una tradizione che si è tramandata nei secoli diventando oggi il principale attrattore turistico. Ancora oggi infatti, l’arte di plasmare l'argilla è riconosciuta ed apprezzata in tutto il mondo. L’artigianato ceramico è, e viene riconosciuto a livello internazionale, l’elemento essenziale della storia identitaria di Grottaglie, che da secoli riesce a «trasformare la terra in opere d’arte».

Nella cittadina pugliese in provincia di Taranto, incamminandosi in uno dei quartieri più suggestivi di Grottaglie, il turista potrà ammirare numerose botteghe e laboratori, ricavati nella roccia, in cui esperti ceramisti danno forma ad opere d’arte di assoluto valore. Un’arte in continuo evolversi e che punta a innovarsi nelle tecniche, nelle forme e nei colori.

Sono ogni anno tantissimi i turisti che, incuriositi, giungono a Grottaglie per visitare il quartiere delle ceramiche e conoscere da vicino il processo di trasformazione dell’argilla e talvolta, anche per mettersi alla prova e lavorare al tornio.

Ad oggi Grottaglie, con le sue numerose botteghe di ceramisti, è l’unico centro ceramico pugliese protetto dal marchio D.O.C. ed inserita nel ristretto elenco delle 28 città della ceramica italiana. Diverse e tutte meravigliose le opere in terracotta, realizzate a regola d’arte con cura e maestria: vasi, utensili, lampade e oggetti d’ogni genere.

Ma ciò che meglio contraddistingue la produzione artigianale locale sono i capasoni (lu capasone nel dialetto locale), ovvero grandi recipienti adatti per conservare e mantenere in buone condizioni il vino e l’olio; il pumo (lu pumu), una sorta di bocciolo racchiuso tra tre foglie d'acanto. È una tipica, forse la più famosa, realizzazione dei ceramisti grottagliesi che viene colorata e decorata in tantissime maniere. Spesso il pumo viene regalato come segno di buon augurio e prosperità e, camminando con gli occhi all'insù, lo si potrà trovare sui balconi delle abitazioni dell'antico centro storico come semplice ornamento.

A pochi passi dal quartiere delle ceramiche, sorge l'hotel boutique Monun, al cui interno trova spazio la preziosissima ceramica di Grottaglie. Le lampade, presenti in ogni stanza e realizzate dal ceramista Francesco Fasano, conferiscono un tocco di eleganza, raffinatezza e la giusta semplicità agli ambienti. Sulle pareti, un gioco di luci che ammalia e renderà magico il soggiorno dei nostri ospiti.